pa4sp.org

Normatività e coscienza. Contributo allo studio sulle obiezioni di coscienza nell'esperienza giuridica occidentale - Stefano Violi

DATA DI RILASCIO 16/10/2009
DIMENSIONE DEL FILE 12,3
ISBN 9788834896136
LINGUAGGIO ITALIANO
AUTRICE/AUTORE Stefano Violi
FORMATO: PDF EPUB MOBI
PREZZO: GRATUITA

Vuoi leggere il libro? Normatività e coscienza. Contributo allo studio sulle obiezioni di coscienza nell'esperienza giuridica occidentale in formato pdf? Bella scelta! Questo libro è stato scritto dall'autore Stefano Violi. Leggere Normatività e coscienza. Contributo allo studio sulle obiezioni di coscienza nell'esperienza giuridica occidentale Online è così facile ora!

Puoi scaricare il libro Normatività e coscienza. Contributo allo studio sulle obiezioni di coscienza nell'esperienza giuridica occidentale in formato pdf epub previa registrazione gratuita

...negativa, di rifiuto di una norma posta ... Appunti diritto ecclesiastico Le obiezioni di coscienza ... ... ... Contributi allo studio sulle obiezioni di coscienza nell'esperienza giuridica occidentale, Giappichelli, Torino, 2009, spec. p. 204 ss. e V. TURCHI, I nuovi volti di Antigone. Le obiezioni di coscienza nell'esperienza giuridica contemporanea, ESI, Napoli, 2010, con L'obiezione di coscienza per i professionisti sanitari è prevista per l'interruzione volontaria di gravidanza (IVG): introdotta in Italia dalla legge 22 maggio 1978 n. 194.L'obiezione di coscienza sollevata ... Recensione a Stefano Violi, Normatività e coscienza ... ... . 194.L'obiezione di coscienza sollevata da un medico è revocata con effetto immediato in caso di sua partecipazione diretta in pratiche di IVG, ad eccezione dei casi in cui sussiste una condizione di imminente pericolo di vita ... Tutti i libri di Stefano Violi in vendita online a prezzi scontati su Libraccio Stefano Violi, Normatività e coscienza. Contributo allo studio sulle obiezioni di coscienza nell'esperienza giuridica occidentale (ANTONIO GUARINO) - Gustavo Zagrebelsky, Scambiarsi la veste. Stato e Chiesa al governo dell'uomo (FAUSTINO DE GREGORIO) 525 528 531 533 534 535 538 541 543 546 548 551 553 Concretezza, XI (16 maggio 1965), n. 10 Non ho mai avuto la vocazione dell'inquisitore o dell'accusatore; anzi, mi onoro di appartenere a quella categoria di romantici (le giovani generazioni la definiscono meno rispettosamente) che, quando vedono un uomo in mezzo ai carabinieri, sono portati a compatirlo con un solidale «poveretto». Figuratevi, quindi, se mi […] Perché il rifiuto di eseguire la prestazione possa essere inquadrato nell'alveo dell'obiezione di coscienza occorre in particolare che esso sia pubblico, individuale, personale e che abbia per oggetto un obbligo di fare. Il carattere personale dell'obiezione sta ad indicare la sfera giuridica all'interno della quale ri Le c.d. obiezioni di coscienza rivendicate possono considerarsi solo nei rispettivi ambiti, di lavoro, fiscale o politico. L'unica eccezione è costituita dall'obiezione ai trattamenti sanitari obbligatori e dalle emotrasfusioni, rifiutate dai Testimoni di Geova per motivi religiosi. SOMMARIO: 1. Premessa. La moltiplicazione delle obiezioni di coscienza. Criteri ricostruttivi - 2. La questione del "valore" legittimante l'obiezione di coscienza - 3. Dai conflitti di valore ai contrasti di opinioni, e di orientamenti. Le obiezioni di coscienza "minori" - 4. La "prova di coerenza" richiesta dall'ordinamento - 5. La legge sull'obiezione di coscienza al servizio militare stabiliva poi un'alternativa: lo stato rispettava e riconosceva alcune personali ragioni di sottrazione alla legge, ne ammorbidiva le ... L'obiezione di coscienza sullo staccare la spina divide il fronte dei medici cattolici (di L. Matarese) Notizie Avanti così ci vorranno altri 40 anni per riconoscere il diritto all'aborto L'obiettore di coscienza è dunque un cittadino che, dovendo prestare servizio militare armato, contrappone il proprio rifiuto all'uso delle armi ed attività ad esse collegate. Il cammino dell'obiezione di coscienza in Italia non è stato facile. La storia. La storia dell'OdC, in senso lato, inizia con l'unità d'Italia. COSCIENZA O COSCENZA? La grafia corretta è coscienza.In realtà, la i non si pronuncia e non serve neanche a indicare la corretta pronuncia del gruppo sc (che davanti a e si leggerebbe comunque con lo stesso suono di scelta).La sua conservazione si deve solo al prestigio del modello latino (conscientiam), che influenza anche la grafia della parola (e quella di derivati come coscienzioso). Quella liò vil'co con vn bailone, col quale accenna vna palla,il che dimol'tra che la Prouidenza è ... HPONOH. la palla ha da Itare lontana dal balìone , per dimoilrare che non m ette neceflità,ò forza. ln alcune medaglie f1 vede che fa lo lïeflo con la mano . ln altre di Tiberio Cefare fatte doppo la morte di Auguüo è quella parolan P R О V ldi Collantinopoli , 8e il medelìmo ... Sul piano prettamente etico l'obiezione di coscienza costituisce la formalizza-zione di un primato della coscienza sulla legge che, lo stesso legislatore, riconosce possa non inter-pretare il bene comune. Ma, proprio per questo, oltre a essere un'indubbia conquista di civiltà, tolle-...